sabato 11 agosto 2012

Lantern - Noicomete (Recensione)


Le comete, per definizione, come arrivano se ne vanno.
Ascoltando "Noicomete" (altro colpo vincente della "cassette-label" Two Two Cats) la sensazione è quella invece che, a questo giro, la stella Lantern sia arrivata per rimanere. Provenienti da una (ormai) tradizione di band emo/screamo tutta emilio-romagnola, i giovani riminesi esordiscono con la consapevolezza di non sfigurare affatto al fianco di formazioni ben più navigate come Raein e LaQuiete alle quali, stilisticamente, devono certamente pagare un piccolo pegno.
La doppia lettura del titolo suggerisce inoltre un non trascurabile sentimento di empatia verso l'ascoltatore, innegabilmente presente in tutto il disco ed espresso sotto forma di liriche colme di parallelismi ed intrecci tra sentimenti umani e natura (solitudine/morte della primavera, sicurezza/alberi secolari, lacrime/pioggia, distanza/stelle, etc.)
Musicalmente il disco risulta completo, trascinante e convincente dalla prima all'ultima nota, snocciolando ambientazioni malinconiche (Comete), parziali digressioni acustiche (Codeina) contrappesate da nervose accelerazioni ritmiche (Nuovi Edifici Che Crollano, …incontrano Mosè) e da perfetti intrecci vocali tra urla e melodia costantemente ben calibrati. Il cantato in lingua madre e i testi curati regalano al disco un sapore conosciuto che ben lo posiziona all'interno di quella che si può, ormai, definirsi una vera e propria scena emo all'italiana.

Naso all'insù insomma, la cometa Lantern è pronta a farsi guardare in tutto il suo splendore, senza nessuna intenzione di andarsene, ne tantomeno di cadere.

Voto: ◆◆◆◆◇
Label: Two Two Cats

0 comments:

Posta un commento

 
© 2011-2013 Stordisco_blog Theme Design by New WP Themes | Bloggerized by Lasantha - Premiumbloggertemplates.com | Questo blog non è una testata giornalistica Ÿ